Home Bassa modenese Carpi: Citer, passato e presente in una interrogazione

Carpi: Citer, passato e presente in una interrogazione

Il consigliere dell’Udeur Giuseppe Donatiello ha presentato nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale di Carpi giovedì 10 gennaio scorso un’interrogazione sul Citer, nella quale chiedeva all’amministrazione di conoscere la situazione attuale del Centro, e di avere ogni sei mesi in Consiglio o almeno in Commissione notizie
aggiornate.

L’assessore alle Politiche Economiche Alberto Allegretti gli ha risposto ricordandogli che nell’estate scorsa Citer e Carpiformazione hanno messo in comune le due sedi, razionalizzando così costi e aumentando le sinergie. Nella sede unica ha trovato spazio e accessibilità il Labirinto della moda, importante archivio di settore da integrare prossimamente con altri materiali provenienti da soggetti pubblici e privati.

“Nel 2008 ci auguriamo – ha spiegato Allegretti – di dare il via al nuovo soggetto unico della moda che vorremmo si giovasse del ruolo decisivo della
Fondazione Cassa di Risparmio e di enti locali limitrofi al nostro che si sono mostrati interessati. Il Citer non ha più un consiglio di amministrazione, l’amministratore delegato non è più una figura nominata dalla Regione. In questa fase transitoria l’amministratore unico è il Direttore generale del Comune, mentre per Carpiformazione nulla è cambiato: abbiamo ancora vecchi progetti da rendicontare ma
che comunque non verranno imputati al nuovo soggetto che nascerà. Daremo poi come richiesto informazioni ogni sei mesi sulle attività svolte, come richiesto dal consigliere Donatiello”.

Il consigliere Donatiello si è detto in sede di replica poco tranquillo per quello che riguarda i fondi del nuovo soggetto unico e ha lamentato la mancata informazione del civico consesso sui passaggi descritti nella sua risposta dall’assessore.