» Politica - Sassuolo

Pattuzzi risponde a Claudia Severi (FI) in merito a Bretella

“Chi scivola su una buccia di banana è proprio il consigliere Claudia Severi che fa finta di non conoscere la realtà per continuare a sostenere una posizione ormai, purtroppo, non più credibile”
Il Sindaco Graziano Pattuzzi risponde in questo modo alle dichiarazioni del consigliere comunale di Forza Italia Claudia Severi in merito alla bretella di collegamento Campogalliano – Sassuolo.


“Mi chiede di illustrare il progetto dell’opera e di chiarire se intarigisca o meno con il PAE: come faccio a saperlo? Come facciamo ad illustrare un progetto, a dire se e’ compatibile con la nostra programmazione, se nessuno si è mai degnato di farcelo vedere? Dove e’? Chi lo ha visto ? In Regione, in Provincia, nei comuni interessati dal passaggio non ce n’è traccia! Alla faccia del federalismo!
Per quanto riguarda il progetto di Autobrennero – prosegue il Sindaco Pattuzzi – le accuse di non aver mai fatto nulla perché l’opera venisse realizzata, mi permetto di scomodare una persona unanimemente conosciuta come galantuomo, un pioniere come Antonio Camellini per sapere come veramente stanno le cose: lui era presente in veste di Presidente di Assopiastrelle prima e della Camera di Commercio poi, lui sa quanto ho fatto sia come Presidente della Provincia che come membro della Società Autobrennero affinché la realizzazione della bretella diventasse una priorità. Antonio Camellini, insieme al sottoscritto, faceva parte del cda di Autobrennero si decise di inserire la realizzazione della Campogalliano – Sassuolo nel piano degli investimenti della Società.
Era il 1998 e – prosegue Pattuzzi – per la prima volta la lunga discussione fatta nella città di Sassuolo, nel distretto e nella provincia, si traduceva in un atto concreto; poi, su richiesta dell’allora Ministro lavori pubblici Nesi, il piano investimenti venne molto ridimensionato. Il progetto della bretella, però, rimase al suo interno, grazie all’impegno di Camellini, Pattuzzi, Barbolini, Assopiastrelle, Unione Industriali, Sindacati. Nel frattempo Autobrennero, su pressione del sistema Modena, avviò la fase di progettazione anche se non aveva ancora incassato l’approvazione del piano economico – finanziario: è molto difficile, per una società, progettare opere non autorizzate in via tecnica da Anas e, in via politico – amministrativa dai Ministri delle infrastrutture e dell’economia.

La signora Severi – conclude il Sindaco di Sassuolo Graziano Pattuzzi – la smetta di cercar di vendere fumo: sa bene chi ha cocciutamente sottratto la competenza della bretella ad Autobrennero, dicendo che realizzarla con Anas sarebbe stato più rapido e sicuro, altre modalità sarebbero state troppo lunghe e incerte. Era l’ottobre 2001, a marzo 2002 avrebbero dovuto partire i cantieri, date via via rinviate fino a ieri quando Anas ci ha detto come in realtà stanno le cose: mancano i fondi, nessuno li ha mai messi a disposizione”.





Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2006 · RSS PAGINA DI CARPI · RSS ·
• 11 query in 0,449 secondi •